SMARTPHONE – Il Patentino per uso consapevole dello smartphone. Contrastare bullismo e cyberbullismo

Agenpress. Il 18 febbraio 2019, nell’ambito della prevenzione al contrasto del bullismo e cyberbullismo, psicologi, criminologi, referenti bullismo e digital forensic avvieranno un progetto suddiviso in due parti:

  • la prima dedicata ai genitori/insegnanti;
  • la seconda agli allievi della scuola secondaria di primo grado,
  • finalizzato all’uso consapevole dello smartphone e derivati.

Il progetto verra’ realizzato per la prima volta nel Lazio, nel comune di Formello, grazie al bilancio partecipato che ha permesso nella figura del sindaco Gian Filippo Santi e la presidente del Consiglio comunale con delega al bilancio Roberta Mazzoneschi , lo stanziamento fondi per la sua realizzazione.

La scuola prescelta per il progetto pilota che verrà esportato a breve in Molise e altrove è l’Istituto Comprensivo Barbara Rizzo di Formello (Rm).

Il progetto, fedele alle linee guida della legge nazionale 71/2017 sul cyberbullismo in base alla esperienza delle associazioni di prevenzione ai fenomeni sociali dei minori, ritiene di fondamentale importanza lavorare al fenomeno del bullismo e cyberbullismo a 360 gradi, coinvolgendo tutti gli attori che entrano di diritto nella tematica:

  • Istituzioni,
  • scuola
  • e famiglia.

Il progetto formativo consiste di un format di dieci seminari di formazione/Informazione per un totale di 20 ore totali di cui sei incontri, di due ore ciascuno, dedicati ai genitori ed agli insegnanti referenti bullismo.

Gli ultimi 4 incontri sempre di due ore saranno invece dedicati agli studenti delle scuole medie che parteciperanno ad un corso sull’uso consapevole dello smartphone e derivati.

Il percorso formativo a loro dedicato, si pone come obiettivo principale il contrasto al bullismo ed in particolare al cyberbullismo, agendo sulla consapevolezza e sulla responsabilità.

Al termine delle giornate seminariali, grazie ad un sistema informatico d’avanguardia, ogni allievo partecipante riceverà sul suo smartphone, sotto supervisione del suo insegnante un questionario di autovalutazione delle nozioni apprese.

Al termine della decodifica, nel caso di corretta informazione ricevuta, ad ognuno di loro verrà consegnato un patentino per l’uso consapevole dello smartphone e derivati della durata di un anno.

Il punto di forza del progetto è la sinergia tra ragazzi, genitori e Istituzione scolastica, oggi l’unica strada per una ferma alleanza che sia in grado di tutelare i ragazzi.

Responsabili del progetto la dott.ssa Virginia Ciaravolo psicoterapeuta/criminologa Presidente dell’associazione Mai più violenza infinita Onlus. Prof.ssa Maria Pia Cirolla Presidente Asso. Noi diciamo no! Onlus Prof. Sandro Salvati Digital Forensic MPVI Dott.ssa Antonella Cortese criminologa investigativa AISPIS Prof.ssa Stefania Morelli referente bullismo.


ARTICOLO ORIGINALE: https://www.agenpress.it/notizie/2019/02/02/minori-il-patentino-per-uso-consapevole-dello-smartphone-corso-per-contrastare-bullismo-e-cyberbullismo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *